La strana coppia Rovazzi-Baudo inaugura la prima edizione di "Sanremo Giovani"

Con una conferenza stampa si apre ufficialmente “Sanremo Giovani” il nuovo programma, fortemente voluto dal direttore artistico del Festival di Sanremo Claudio Baglioni, che andrà in onda in prima serata su Rai1 domani 20 dicembre e venerdì 21.

Soddisfatto il sindaco Alberto Biancheri: “Quando Pippo Baudo è a Sanremo è lui il sindaco. Io al massimo posso fare il vicesindaco,” scherza.

“I riflettori – continua – sono puntati ancora una volta sulla città di Sanremo. È un momento importante e tanti saranno gli ospiti di queste due serate. Siamo partiti alla grande.”

Ventiquattro giovani in gara, due posti prestigiosi accanto ai ‘Big’ del Festival 2019 che verranno resi noti durante le due serate del programma. A giudicare le canzoni inedite di questi giovani artisti saranno Luca Barbarossa, Annalisa, il duo Luca e Paolo e Fiorella Mannoia.

Ogni sera si esibiranno 12 artisti. Solo uno di loro, per ogni serata, sarà decretato vincitore. I due giovani che trionferanno accederanno quindi di diritto al 69esimo Festival di Sanremo nella stessa categoria dei Big.

A presentare “Sanremo Giovani” è la strana coppia formata da Fabio Rovazzi e Pippo Baudo.

“L’emozione c’è sempre nonostante i tanti anni passati qui a Sanremo. È la città e quello che rappresenta ad emozionarmi,” commenta Baudo.

Due artisti di grande fama nazionale; due aspetti dello spettacolo: la storia e la tradizione da una parte, l’esuberanza e l’innovazione dall’altra.

“Rovazzi è bravo ed è un piacere lavorare con lui. Potrebbe tranquillamente condurre il Festival da solo,” conclude Baudo.

Le due serate saranno in diretta dal Teatro dell’Opera del Casinò. Oggi a fare gli onori di casa Olmo Romeo, amministratore della casa da gioco sanremese.

“Un augurio a tutti i 24 finalisti. Nella ‘casa della fortuna’, possano trovare la fortuna per una carriera brillante,” commenta Romeo.

Tra i 24 partecipanti anche sei artisti usciti dal concorso Area Sanremo organizzato dalla Fondazione Orchestra Sinfonica.

Il presidente della Fondazione, Maurizio Caridi, commenta: “Le sensazioni sono ottime. È uno di quegli eventi che sai già avrà un grande successo dal punto di vista artistico e dell’interesse. La presenza di Pippo Baudo è una garanzia.”

Parte quindi domani sera la prima edizione di questo nuovo format nato dal dialogo tra Baglioni e l’amministrazione comunale.

“Un lavoro di squadra durato anni. Un lavoro partito con Conti e portato avanti con Baglioni. Si intensifica sempre di più il rapporto Sanremo-Rai. Mi chiedono tutti di potenziare il turismo nei periodi di bassa stagione e questa è una bellissima risposta,” conclude Biancheri.

A contendersi i due pass per l’edizione 2019 del Festival della Canzone Italiana sono: DeschemaFedrix&Flow, Francesca Miola, Mescalina, Roberto Saita e Sisma, Federica Abbate, Andrea Biagioni, Cannella, Laura Ciriaco, Diego Conti, Cordio, Fosco 17, La Rua, Le Ore,  La Zero, Mahmood, Marte Marasco, Giulia Mutti, Nyvinne, Einar Ortiz, Ros, Symo, Wepro. (In grassetto gli artisti che arrivano da Area Sanremo)