video
06:10

Oggi Riviera Time vi porta a conoscere la storia di Sara Carsena, farmacista che ha trovato una seconda vita dedicandosi al bodybuilding.

“Il mio lavoro mi piace tantissimo e rimarrà sempre la mia priorità assoluta – ci racconta Sara. – Il mio approccio a questa disciplina sportiva è nato per caso, non sono infatti mai stata una sportiva, neanche al liceo. Tutto cambiò all’università, un po’ per riempire la giornata e un po’ per dare una valvola di sfogo allo stress dello studio. Ho iniziato ad andare in palestra seguendo alcuni classici corsi ma tornando qui ho capito che non mi bastava, volevo approcciarmi in maniera più tecnica affiancandomi a preparatori”.

Sacrificio, dedizione e disciplina sono gli ingredienti principali del suo percorso oltre ad una interminabile dieta a base di merluzzo: “Partivo dalla condizione mentale che vedeva nell’approccio competitivo una cosa lontana da me, ci vuole sicuramente sacrificio e determinazione. Va capito se è ciò che fa bene per noi per trovare la forza di andare avanti: a me rende immensamente felice e non mi pesano i sacrifici”.

“Voglio provare a vivere al meglio questa stagione agonistica, continuando a considerarla una vita parallela che va presa seriamente come un lavoro. Bisogna sempre tenere a mente che bisogna mettersi in una condizione di disagio per ottenere un cambiamento, superato il gradino del disagio si apre un mondo che non pensavi minimamente potesse esistere”.

Articolo precedenteVallecrosia, 600mila euro da Regione per l’acquisto di abitazioni ERP. Il sindaco Biasi: “Otto nuovi alloggi per le famiglie in difficoltà”
Articolo successivoCovid, tamponi e vaccinazioni: gli orari in Asl1 durante le festività natalizie