video

Continua il viaggio di Riviera Time nella splendida cattedrale di Santa Maria Assunta di Ventimiglia; dopo averne apprezzato la facciata, ci addentriamo tra le sue mura romaniche per scoprire una reliquia di un tempo precedente.

Si tratta di una stele romana dedicata a Giunone Regina proveniente probabilmente dalla città di Nervinia, collocata qui nel 1970 dallo studioso Nino Lamboglia dopo i restauri. Originariamente era posizionata all’ingresso della cattedrale come gradino, con la scritta al rovescio. Un chiaro simbolo di vittoria del cristianesimo sul paganesimo.

Nostra solida guida tra le splendide navate dell’edificio religioso è Sergio Pallanca, presidente del Comitato Pro centro storico di Ventimiglia.

“Le cattedrali sono biblioteche, parlano, le pietre parlano: le navate sono un percorso spirituale che ci avvicina a Dio”.