Mediterranée ristorante

Andrebbero premiati solo per il coraggio e l’intraprendenza i tre giovani soci che hanno rilevato la gestione del Mediterranèe, bar-ristorante-piscina a Sanremo con doppio ingresso, sia da via Anselmi (dove c’era il Tribunale) sia dalla passeggiata pedonale Salvo D’Acquisto e dalla parallela Pista Ciclabile.

“Ci siamo subito innamorati di questo posto – dice Matteo Planamente, uno dei tre soci – siamo a due passi dal centro, di fianco alla ciclopedonale, con la vista a sud su Portosole e circondati a nord da un parco storico e vincolato, e con al centro una bellissima piscina olimpionica con acqua di mare”.

“Siamo tre soci – conferma – David Scarella e Mattia Foschini hanno portato in dote l’esperienza del marchio della ristorazione de La Bionda che opera sulla collina di Sanremo e a Monte-Carlo. Siamo affiatati e questo feeling viene percepito ed apprezzato dalla gente”.

“Abbiamo dovuto subito fare i conti con le norme di sicurezza anti-Covid. Le nuovissime e stringenti decisioni prese dal Governo per cercare di impedire un ritorno dell’epidemia sono comprensibili anche se non sarà stato facile agire soprattutto all’inizio della crisi. Noi abbiamo fatto e continueremo a fare la massima attenzione possibile, una nuova chiusura in casa, un altro lockdown temo non sarebbe sopportabile dal nostro tessuto economico nazionale”.

Ferragosto? Non ci possiamo lamentare – dice Planamente – abbiamo avuto buone sensazioni da subito e c’è stata una risposta importante da parte del pubblico. Abbiamo anche il vantaggio di poter contare su una base garantita dai condomini dello stabile a ridosso della piscina ma noi abbiamo investito apportando migliorie e organizzando serate di intrattenimento e di musica live”.

“Il primo weekend a giugno è stata una piacevole sorpresa vedere la piscina piena ma sino alla fine di luglio la nostra clientela è stata soprattutto locale o di reale prossimità. Da inizio agosto sono invece arrivati tanti piemontesi, lombardi e francesi. Noi i clienti li vogliamo curare e coccolare, come in un villaggio-vacanze di qualità, vengono serviti sotto l’ombrellone dopo che gli abbiamo proposto una app dedicata alle ordinazioni. Serviamo colazioni al mattino, facciamo il servizio pranzo, gli aperitivi, le cene, utilizziamo prodotti freschi di giornata e ci facciamo pure il pane. Siamo giovani e dinamici, lo chef ha solo 27 anni, l’età media del nostro staff è di circa 25”.

Matteo Planamente termina specificando che “..il Mediterranèe è ovviamente aperto a tutti non essendo riservato ai soli condomini. E pensiamo di tenere aperto tutto l’anno almeno per il servizio di ristorante serale ma vedremo di studiarci qualche altra iniziativa che stiamo già mettendo a fuoco ma che non va svelata in anticipo per scaramanzia. La piscina resterà aperta sino a quando il meteo lo consentirà, poi magari vedremo come sfruttarla in inverno…”  

L’intervista integrale e le immagini del ristorante nel video-servizio di Riviera Time a inizio articolo.