INT_simone baggioli 14072020

“È stato un incontro molto positivo, l’aiuto di Claudio Scajola sicuramente è un valore aggiunto per Forza Italia in questo momento storico di grande ricrescita”. Si esprime in questo modo Simone Baggioli, commissario provinciale forzista, in merito al summit avuto nelle scorse ore, accompagnato dal coordinatore regionale del partito Carlo Bagnasco e dal responsabile dei rapporti con gli enti locali Filippo Bistolfi, con il sindaco di Imperia. Sul piatto un possibile ritorno di Scajola nel partito che per anni lo ha visto protagonista al fianco del fondatore Silvio Berlusconi.

“Consolidare il suo aiuto, al momento parliamo con il condizionale, spero sia un qualcosa che si porti a termine – aggiunge il commissario. Parliamo di una persona che ha un curriculum politico amministrativo veramente immenso. Sicuramente può dare un grosso aiuto a Forza Italia, non solo provinciale perché sarebbe limitativo, ma in generale al gruppo regionale e anche oltre. A questo si aggiunge anche, ovviamente, la grande squadra che sta prendendo forma. Abbiamo degli ottimi commissari sul territorio e delle ottime donne in ‘Azzurro donna’, mi sento poi spesso con Paolo Petrucci di Imperia. Diciamo che stiamo cercando di ricostruire una realtà moderata del nostro territorio che, a differenza del passato, è molto più inclusiva e propositiva”.

Tornando sul discorso Scajola si può dire di essere a un passo dal suo ritorno? “Non appena sono diventato commissario provinciale dissi a Carlo Bagnasco che Claudio Scajola era il valore aggiunto e una persona indispensabile per Forza Italia in regione Liguria. Dovevamo quindi fare di tutto affinché venisse convinto a darci una mano. Il consolidamento di questo rapporto non è ancora venuto, ma è stato fatto un passo in avanti. La legge elettorale sta cambiando e abbiamo l’ottima probabilità di avere almeno un consigliere regionale indicato dalla provincia di Imperia”.

Sul rapporto Toti-Scajola e sul ruolo di Forza Italia all’interno della coalizione: “È ovvio che, quando si va a parlare di politica e di amministrazione con un governatore uscente che si ripresenterà, un partito come Forza Italia, in virtù del grande consenso che sta ottenendo, debba dire con il pugno duro alla Regione ‘Noi siamo Forza Italia, un partito determinante che sta crescendo molto’, ed è giusto che chi si sta impegnando abbia il proprio riconoscimento”.

“Abbiamo già individuato due dei quattro candidati per le regionali. Stiamo facendo un lavoro ben organizzato. Giusto equilibrio tra l’esperienza e volti nuovi – sottolinea Baggioli. Sono contento perché stiamo portando avanti una strategia precisa. A Sanremo mi dà una mano Dino Sandiano, a breve apriremo una sede, a Ventimiglia l’abbiamo già aperta. A Bordighera abbiamo in uso una sede molto prestigiosa, quindi la politica di Forza Italia prosegue con molto entusiasmo e spirito di squadra”.