171220 walter vacchino su sanremo e attività ariston

A poche ore dall’attesa serata in diretta dal Teatro del Casinò su Rai1 nel corso della quale Amadeus svelerà l’intero cast del prossimo Festival, abbiamo incontrato Walter Vacchino patron dell’Ariston davanti all’ingresso della Casa da gioco.

“Non sono qui per caso – dice – è iniziata la corsa verso il Festival e bisogna coordinare tutte quelle che sono le attività inerenti affinchè si proceda in modo sicuro e responsabile per garantire l’emozione e il divertimento che ha sempre suscitato”.

“Le date dal 2 al 6 marzo sono state confermate – conferma Vacchino –  e ci stiamo attrezzando di conseguenza. Ma mentre l’organizzazione festivaliera procede, l’Ariston nonostante tutto sta facendo molta attività sul suo palco virtuale e in streaming”.

“Il 22 dicembre è in calendario la finale di Sanremo Rock sulla piattaforma Bom Channel, sempre il 22 dicembre in diretta streaming dal palco dell’Ariston il concerto di Natale della nostra Sinfonica dedicato a Ennio Morricone, oltre agli altri concerti della stessa Orchestra che si stanno registrando sempre dal palco dell’Ariston. Bisogna dire che il numero di visualizzazioni dei concerti della Sinfonica di Sanremo è di gran lunga superiore a quello che avrebbe potuto ospitare il teatro Ariston”.

L’attività dei teatri come quella dei cinema e dei musei – sottolinea – è stata dimenticata da tutti i Dpcm sino ad oggi, forse perché sono così importanti al punto che non c’è bisogno neppure di parlarne. Ma io vorrei essere ottimista ed inviare a tutti l’augurio che questa difficoltà che ci sta affliggendo svanisca al più presto”.

“Il cinepanettone? Non mancherà grazie alle otto sale virtuali aperte da noi con la programmazione di altrettanti film ad un prezzo che parte da 3,90 euro per potersi gustare comodamente a casa propria la visione del titolo che si può scegliere dal nostro sito www.aristonsanremo.com. L’iniziativa ‘Io resto in sala’ riguarda un centinaio di sale cinematografiche in Italia”.