La Polizia di Stato e la Police Nationale francese aprono le proprie porte per implementare la collaborazione e la reciproca conoscenza. Una qualificata delegazione della Polizia di Stato composta anche da appartenenti alla Questura di Imperia si è recata a Nimes (Francia) presso l’Ecole Nationale de Police per una visita finalizzata alla creazione di un network con il predetto istituto ed alla condivisione delle migliori pratiche nel settore della formazione anche con rappresentanti della Policia Nacional spagnola parimenti invitata all’evento.

Lo slogan “Journées Portes Ouvertes” è emblematico dell’approccio di “polizia di prossimità”, basato su un ampio partenariato inter-istituzionale, nonché pubblico-privato.

Nel solco della proficua collaborazione bilaterale tra Italia e Francia si è discusso di nuove tecnologie nel settore della formazione. Con spirito di reciprocitĂ , sono state condivise le best practice relative ai metodi formativi, all’addestramento, alle tecniche operative e al tiro. Ai fini comparativi, sono state presentate in lingua francese e spagnola la struttura del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e le specificitĂ  della Polizia di Stato.

Nell’occasione, la scuola francese ha organizzato diversi spazi interattivi ed esposizioni aperte alla cittadinanza e alle scolaresche in cui ha trovato spazio la Polizia di Stato con i propri rappresentanti e con la propria auto con i colori d’istituto, condotta a Nimes in collaborazione con il personale della questura di Imperia.

Gli omologhi esteri e la società civile hanno mostrato un vivo interesse ed apprezzamento per la Polizia di Stato che oltre ad aver fornito utili spunti comparativi in ragione dell’esperienza della delegazione, si è positivamente distinta per l’immagine istituzionale e per la qualificata conoscenza linguistica. La Polizia di Stato, anche grazie alla neo istituita area di staff del capo della Polizia per le relazioni internazionali, si è confermata sempre più aperta e sempre più internazionale.

Dai collaterali è stata enfatizzata la necessitĂ  di rilanciare dei partenariati allo scopo di rafforzare la collaborazione e prevedere un’interazione rafforzata per realizzare proficui scambi formativi. 

Queste occasioni di interscambio, fortemente volute dal Capo della Polizia – direttore generale della Pubblica Sicurezza, prefetto Vittorio Pisani, mettono a sistema le conoscenze e le migliori metodiche a beneficio della sicurezza dei cittadini e dei nostri Paesi.

La Polizia di Stato tiene così il passo con i processi di cambiamento continuo.