video

Docente universitaria a Genova, Loredana Sasso lavora presso il dipartimento della salute.
Presidente del corso di laurea di infermieristica, da 20 anni vive a stretto contatto con i giovani: “È un’esperienza bellissima, da loro c’è sempre da imparare qualcosa di nuovo”, commenta Sasso.

“Sono arrivate le prime dosi del vaccino anticovid e sono molto soddisfatta nel dire che gli studenti del corso di infermieristica non si sono tirati indietro, in quanto è forte in loro il senso di protezione verso se stessi e gli altri”, prosegue la docente. “Io sono stata vaccinata ma nonostante ciò non si può abbassare la guardia e bisogna continuare a usare tutte le protezioni per limitare i contagi, nonostante il vaccino dia una serenità e una protezione molto importante”.

La docente universitaria invita tutti a vaccinarsi: “Bisogna avere fiducia nel nostro servizio sanitario nazionale. I vaccini messi a disposizione sono sicuri e quindi vanno fatti”.

Per quanto riguarda il periodo difficile che stiamo vivendo Loredana Sasso trova somiglianze con un altro periodo storico molto importante: “Gli inizi di questa situazione mi hanno ricordato quando insegnavo all’università Cattolica di Roma e vi fu l’esordio in Italia dell’HIV, al tempo sconosciuta. Si viveva con sgomento la scoperta di questo virus, vedendo nei giovani gli effetti devastanti che provocava. Grazie agli studi e a una campagna educativa molto forte, si è riusciti a circoscrivere la malattia. Quello che abbiamo vissuto mi ricorda molto il nostro presente”, conclude Loredana Sasso.