La partenza:

È partita ieri intorno alle 7.00 “La Diagonale”, la ultra staffetta che vede impegnati nove runner del Ponente su una distanza di 730 chilometri per percorrere la valle più grande d’Italia, dal punto in cui nasce il Po fino a Piazza San Marco a Venezia.

Una sfida unica e sicuramente emozionante portata avanti da corridori amatori che condividono una grande passione.

L’idea nasce da Armando Cosentino: “Un giorno (forse avevo mangiato qualcosa di veramente pesante) ho notato che nel giro di una settimana questo gruppo aveva percorso in allenamento quasi 600Km e nella mia mente contorta è scattata l’idea: se ci mettiamo uno dietro l’altro, per esempio a staffetta,  potremmo farci un bel viaggio”.

Armando è accompagnato da: Alberto Pitzeri di Castellaro, Alessio Lucà di Riva Ligure, Davide Borrello di Arma di Taggia, Mirko Pratticò di Taggia, Antonio Materazzi di Sanremo, Antonio Di Bartolo di Taggia, Alessio Calzetta e Valentino Peiù Bianchi di Badalucco.

È stato Alessio Lucà ad avere l’onore di iniziare la staffetta dal Pian del Re ieri mattina all’alba. Qualche ora fa Mirko Pratticò si è, invece, lasciato alle spalle Pavia.

Ognuno dei nove partecipanti correrà per tre volte 28 chilometri con un’andatura media di sei minuti a chilometro.

Il traguardo è ancora lontano e tanta sarà la fatica, ma un sogno si sta trasformando in realtà.

Per seguire l’impresa live basta connettersi alla pagina Facebook de ‘La Diagonale’.

Pavia:

Articolo precedenteMuseo del Relitto Romano: porte ancora chiuse
Articolo successivo1996 – Coppa Italia, la Sanremese elimina l’Imperia