Anche la Provincia di Imperia ha aderito alla “Settimana di mobilitazione per difendere i servizi e la sicurezza dei cittadini” indetta dall’Upi (Unione Province d’Italia) per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle carenze finanziarie delle Province, causate dai “tagli” provenienti da Roma, che impediscono adeguati interventi per la manutenzione delle strade e degli edifici scolastici.

A questo proposito, la Provincia di Imperia, così molte moltissime altre, ha presentato in Procura un esposto cautelativo per tutelarsi dal rischio di eventuali danni ai cittadini, al territorio e all’Ente.

L’esposto in questione è stato al centro di una seduta consiliare monotematica, che ha visto un voto favorevole all’unanimità. L’assise è stata preceduta da una conferenza stampa, durante la quale sono state illustrate le situazioni in cui versano le strade provinciali e gli edifici scolastici di competenza dell’Ente.

“Siamo qui per dire che sono a rischio i servizi fondamentali per i cittadini”, ha detto il Presidente Fabio Natta. “Avanti così non si può andare”.