Personaggio - Elena Bestagno cestista

La cestista sanremese Elena Bestagno, 28 anni, vanta una carriera da professionista del basket.

Play-guardia di 1.77, Elena ha infatti esordito giovanissima in Serie A1 nella Comense ed ha percorso tutta la serie delle nazionali giovanili, giocando poi a Parma, Priolo, Genova e San Martino di Lupari.

Noi di Riviera Time l’abbiamo incontrata al suo ritorno dal Belgio, dove ha trascorso gli ultimi sei anni giocando nella squadra del Belfius Namur. “È stata un’esperienza positiva, che mi ha dato tanto – commenta ai nostri microfoni – ed è durata molto più del previsto. Il programma degli allenamenti in Belgio è uguale a quello italiano, l’unica differenza è che nei due anni in cui potevamo giocare l’EuroCup là, viaggiavamo più spesso e i ritmi erano diversi”.

Una passione, quella per il basket, che accomuna tutta la sua famiglia: “La pallacanestro è lo sport di famiglia – spiega – hanno giocato mia mamma, mio papà, mio fratello e persino mio nonno. Ho iniziato insieme a mio fratello nella Rari Nantes Bordighera. Poi a 12 anni mi sono spostata a Ospedaletti, finché non ho avuto l’occasione di spostarmi a Como, dove ho potuto fare tutto il percorso delle giovanili. A 17 anni è arrivato il primo contratto da professionista a Parma, dove sono rimasta due anni. Poi Sicilia, Genova e Belgio. Ho girato molto”.

Progetti per il futuro? “Adesso mi piacerebbe tornare a giocare in A1 in Italia – dichiara. – Per me è una sfida, perché dopo 6 anni torno nel campionato in cui non gioco più da tanto. Spero di trovare una squadra valida per potermi mettere alla prova“.