La Canottieri Sanremo vince la 40esima edizione del trofeo “Aristide Vacchino”

La Canottieri Sanremo, guidata dal coach Renato Alberti, vince la 40esima edizione del trofeo “Aristide Vacchino”.

La gara di canottaggio sui 500 mt riservata agli under 14 si è svolta nel fine settimana all’interno del porto vecchio, ed ha visto partecipanti provenienti soprattutto da Liguria, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna.

Per la prima volta nei 40 anni di storia del trofeo la classifica per società è stata vinta dalla Canottieri Sanremo che ha conquistato 166 punti in classifica precedendo la Canottieri Armida di Torino con 155 punti e la Canottieri Lario di Como con 152 punti. I matuziani hanno conquistato anche la vetta del medagliere con 2 ori, 1 argento ed un bronzo davanti alla Canottieri Moto Guzzi con 2 ori e Canottieri Lario con 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi.

Oro e argento nel 7:20 cadetti maschile con Roberto Strazzulla in 1’16”39 davanti al gemello Carlo Alberto in 1’18”13, al sanstevese Roberto Goltz in 1’20”06, al quarto posto Diego Consonni (Sanremo) in 1’20”61.

Oro anche nel 7:20 allievi B femminile con Elena Sofia Cioni in 1’35”00 davanti a due atlete della Canottieri Cernobbio.

Il bronzo è stato conquistato nel 7:20 allievi C da Andrea Maudena in 1’30”18 alle spalle di Moto Guzzi e Carate Urio, con Andrea Enotarpi al 6° posto.

Determinanti per la vittoria di squadra anche i piazzamenti degli altri atleti sanremesi con il 2° posto in finale B dell’undicenne Chiara De Bernardi, il 3° posto in finale B di Matilde Bianchi e le vittorie nelle rispettive finali C di William Mc Laren (allievi C) e Federico Balduzzi (allievi B1) ed i piazzamenti di Steven Mc Laren, Alessandro Scajola e Saverio Lazzerini.

Nel corso della manifestazione Walter Vacchino e Livio Rubino, ideatori dell’evento nel 1982 hanno ricordato il Cav. Aristide Vacchino, socio fondatore della Canottieri Sanremo nel 1933 e la famiglia Albarelli da sempre presente e instancabile motore dell’associazione.

“Questo è il risultato di un team, ma il team parte da lontano”, commenta Walter Vacchino, figlio di Aristide, figura a cui è intitolato il premio. “La Canottieri ha iniziato nel 1932, l’insieme di tante cose ha fatto sì che Renato e voi poteste essere gli interpreti di questo momento di soddisfazione. Sembra che il destino abbia voluto consacrare nel 40esimo questo testimone di lavoro, passione e fatica, è una soddisfazione immensa per noi”.

Articolo precedenteElezioni, Diano Marina: alle urne il candidato sindaco Za Garibaldi (Vivere Diano)
Articolo successivoElezioni a Diano Marina: il candidato sindaco Parrella (Diano Domani) alle urne questa mattina