scuola

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Istruzione Ilaria Cavo, ha deliberato lo stanziamento di 3.288.278 euro per l’esercizio delle funzioni relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali per l’anno 2021, approvando il trasferimento della somma alla Città Metropolitana di Genova e alle Province liguri.

“Il provvedimento come ogni anno – spiegano il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore all’Istruzione Ilaria Cavo – consente a Regione Liguria di garantire l’integrazione nel sistema scolastico e formativo di studenti disabili iscritti nella scuola secondaria di secondo grado e di porsi nel ruolo di coordinamento delle azioni specifiche messe in atto dagli enti territoriali destinatari delle risorse nazionali che le leggi regionali individuano come soggetti obbligati nelle azioni dirette di sostegno. Con queste risorse la Città Metropolitana e le Province liguri possono sostenere nell’anno scolastico in corso le spese per il trasporto scolastico dedicato agli studenti disabili, per la fornitura di Operatori Socio Educativi (OSE) e Operatori Socio Assistenziali (OSA) come figure di sostegno nei percorsi di sviluppo dell’autonomia personale degli alunni e di assistenza durante la giornata scolastica. Una piccola quota è destinata anche all’acquisto di ausili finalizzati a garantire il diritto allo studio, penso a lettori digitali, software specifici e dotazioni che possano migliorare la fruizione della lezione”.

La somma stanziata (totale: 3.288.278,90) risulta così ripartita:

  • Città Metropolitana di Genova: 2.046.801,04
  • Imperia: 382.565,72
  • La Spezia: 340.885,41
  • Savona: 518.026,73
Articolo precedenteEfficientamento energetico, l’assessore regionale Benveduti: “Ulteriori 1,2 milioni per razionalizzare i consumi delle imprese liguri”
Articolo successivoCovid: oltre 2.400 i nuovi casi positivi in Liguria, un decesso