Ioculano a Riviera Time: "Impegno per i frontalieri: nuovi parcheggi entro l'estate e si valutano collegamenti via mare"

È stato ospite nei nostri studi Enrico Ioculano, sindaco di Ventimiglia.

Esponente locale del Partito Democratico, il primo cittadino ha subito commentato il risultato delle primarie che il 3 marzo hanno visto l’affermazione di Nicola Zingaretti con una percentuale sopra il 60 per cento.

“C’è stata tanta partecipazione – commenta Ioculano – e la cosa che più mi ha confortato è che tra i candidati ci sia stato un buon clima anche dopo il risultato finale. Dimentichiamoci quei tempi passati in cui ogni minimo elemento era utile per creare zizzania.”

L’intervista si è poi concentrata sui rapporti tra la Francia, Monaco e Ventimiglia: in particolare si è parlato dei frontalieri e delle nuove prospettive che il porto di Cala del Forte andrà a creare.

“Ieri, con il sindaco di Vallecrosia e di Camporosso, abbiamo viaggiato sul treno insieme ai frontalieri. Non è la prima volta, ma credo sia un momento importante di confronto,” spiega. Ad attenderli alla stazione del Principato di Monaco c’era anche l’ambasciatore Cristiano Gallo.

La problematica più frequentemente riscontrata dai frontalieri?

“La mancanza di parcheggi,” risponde Ioculano. “Ogni giorno centinaia di frontalieri prendono il treno e hanno necessità di lasciare la macchina vicino alla stazione. Stiamo lavorando con Rfi per due aree che potrebbero venirci in aiuto: una dietro la stazione, l’altra sopra corso Genova. La prima area potrebbe essere già pronta entro l’estate e potrebbe dare spazio a poco meno di 50 autovetture.”

L’amministrazione sta inoltre valutando con la Società dei Porti di Monaco la possibilità di un collegamento via mare che partirebbe dal nuovo porto di Cala del Forte. “I ritardi e le difficoltà che spesso subiscono i frontalieri sono dovuti ai controlli sui treni e agli scioperi in Francia. In questo modo si allevierebbero anche queste problematiche. Ventimiglia e Monaco distano poche miglia marine percorribili in 10-15 minuti,” spiega.

Sempre per quanto riguarda il porto, il sindaco ha menzionato l’avvio del corso per ormeggiatori, partito pochi giorni fa. Ha poi parlato dei lavori di riqualificazione dei giardini Tommaso Reggio: “Un lavoro da oltre 120 mila euro che non comprende solo la piantumazione di 60 piante ad alto fusto, ma numerosi altri interventi per il nostro polmone verde.”

Tra asfalti e lavori di restyling qualcuno dice che il sindaco sia già in campagna elettorale in vista delle amministrative di maggio. “C’è questa convinzione che nell’ultimo anno e negli ultimi sei mesi di amministrazione un sindaco non dovrebbe fare nulla. Una critica che mi fa ridere,” conclude Ioculano.