video
05:18

Dal lavoro romano agli sviluppi per le infrastrutture del ponente. L’onorevole Flavio Di Muro è stato ospite negli studi di Riviera Time per un’intervista su svariati temi.

Primi tra questi gli emendamenti presentati alla Camera per il ‘salva mare’ e i medici di famiglia: “Sono finalmente legge – esordisce il rappresentante leghista. Per ciò che concerne il primo punto trasformiamo la definizione di legna spiaggiata da rifiuto speciale a biomassa. Questo consentirà una semplificazione per i comuni che si trovano a inizio stagione a dover pulire le spiagge con una diminuzione dei costi di smaltimento e al contempo la possibilità, in un momento di caro energia, di coinvolgere delle aziende che a loro spese puliscano le spiagge producendo energia pulita.

Un altro provvedimento importante tratta dei medici di famiglia. Anche qui ho presentato un emendamento che è stato accolto favorevolmente – prosegue Di Muro. I tantissimi pensionamenti dei medici di famiglia creano una carenza di questo servizio essenziale. Abbiamo allora avvicinato la formazione dei giovani medici verso la professione”.

Il parlamentare ha poi parlato di Aurelia Bis dichiarando: “Ho incontrato recentemente il commissario Castiglioni per fare il punto. Parliamo del tratto tra Imperia e Diano Marina, della variante di Sanremo fino a pian di Poma e della nuova Aurelia Bis dell’estremo ponente da Ventimiglia a Sanremo. Spero che entro un anno si possano già definire le progettazioni e aprire i cantieri”.

Conclusione dedicata ai referendum sulla giustizia in programma per il 12 giugno: “Ci sono cinque quesiti che cercano di rendere la giustizia più giusta e vicina al cittadino – spiega. Raggiungere il quorum è la nostra sfida perché altrimenti non riusciremo neanche a dare un segnale al Parlamento di cambiamento in senso innovativo e trasparente di questa materia. Il primo dato per cui perdiamo investimenti stranieri come Paese è per la credibilità del sistema giustizia”.