Intervista a Mabel Riolfo: “Vado in Regione con entusiasmo, ma non dimenticherò Ventimiglia e le sue necessità”

Mabel Riolfo Intervista 4-11-2020

“Andrò in Regione con molto entusiasmo, attendiamo la surroga in Consiglio regionale, e avrò l’onore di rappresentare la provincia di Imperia”. Esordisce così l’assessore ai Servizi sociali, educativi e scolastici del comune di Ventimiglia Mabel Riolfo, prossima a diventare consigliere regionale.

L’assessore Alessandro Piana si è infatti recentemente dimesso da suddetta carica e lascerà dunque spazio al secondo degli eletti, del medesimo partito, la Lega, nella sua circoscrizione: Mabel Riolfo, appunto.

“C’è grande soddisfazione anche per l’entrata di diverse donne in questo consiglio – dice Riolfo. Sicuramente il nostro territorio ha bisogno di essere rappresentato in maniera concreta, farò la mia parte per Ventimiglia e per l’intera provincia”.

Riolfo dovrà però abbandonare l’assessorato comunale, c’è un po’ di dispiacere?

“Sicuramente è una carica a cui io tenevo molto – ammette. In questo periodo è stato molto difficile fare l’assessore in un comune come il nostro che è stato colpito dal covid, ma anche dall’alluvione. C’è grande necessità di presenza e assistenza nei confronti dei cittadini, abbiamo moltissimi anziani a Ventimiglia e diversi disagiati. Penso di essere stata in grado di rappresentare le esigenze di tutte queste persone.

In questi mesi abbiamo proceduto a dare i contributi alle famiglie in difficoltà attraverso le card e abbiamo fatto il nuovo bando per l’assistenza domiciliare, per il trasporto scolastico e predisposto quello per la mensa. Abbiamo poi realizzato un ampliamento dello spazio 06 con nuovi giochi e servizi, progettato i baby kit e i parcheggi per le donne in gravidanza, aumentato la gratuità del trasporto per anziani. So che il mio successore saprà portare avanti il programma elettorale che prevede anche la realizzazione di un centro anziani sul territorio comunale, progetto a cui tenevo molto”.

A proposito di progetti quello del palasalute rimane una priorità: “Penso che questo sia un progetto in cui la sinergia tra Regione Liguria ed ente locale sarà molto importante. Stavo lavorando su questo progetto come amministratore di Ventimiglia, lo porterò avanti come consigliere regionale. Avevamo già individuato il luogo e il presidente Toti ci aveva dato disponibilità per sovvenzionare l’opera. Immagino quindi di poterla portare avanti in questo nuovo ruolo”.   

Spazio anche per la didattica a distanza che, da domani, sarà nuovamente alla base dell’educazione scolastica almeno per ciò che concerne le superiori. Cosa ne pensa l’assessore?

“Penso che sia molto difficile per i ragazzi poter apprendere davanti a un computer senza la presenza e il contatto fisico con compagni e insegnanti. Tuttavia in questo periodo difficile da amministratore mi sento di dire che bisogna stare attenti e rispettare le regole”.