Si è svolta nei giorni scorsi la Conferenza di programma nazionale della CGIL a Milano. Il tema attorno al quale è ruotato il dibattito è stato il processo di innovazione che sta investendo il mercato del lavoro e di come il sindacato deve riorganizzarsi di fronte al cambiamento.

“Bisogna essere pronti. Se cambia la società, se cambia il lavoro, deve cambiare anche il sindacato”, afferma Fulvio Fellegara, segretario provinciale CGIL Imperia. “L’innovazione non è né buona, né cattiva. È un fatto neutro e inevitabile, ma deve essere socialmente sostenibile”.

Riuscirà il sindacato ad adeguarsi al cambiamento? “La CGIL è stata il sindacato dei braccianti quando c’era Di Vittorio ed è diventata il sindacato della rivoluzione industriale negli anni Sessanta-Settanta”, ricorda Fellegara. “Oggi deve mutare ancora, ma è un fatto assolutamente naturale”.