ineja

“Il 2019 sta volgendo al termine e inizia un nuovo decennio che speriamo possa essere, per la nostra associazione e l’intera comunità cittadina, ricco di buoni propositi e sentimenti”.

Interviene così il presidente di Ineja – Comitato San Giovanni e Tradizioni Onegliesi, Marco Podestà.

“Il Comitato San Giovanni e Tradizioni Onegliesi, attraverso i propri brand ‘Ineja c’è’, ‘Ineja sostiene’ e ‘Ineja Food’ continuerà il proprio impegno rivolto a offrire momenti di incontro, confronto, vicinanza, sostegno e collaborazione a tutti quei soggetti, pubblici e privati, che riscontrano nel nostro modo di operare ‘un amico’ capace di offrire serietà e affidabilità e con il quale proporre e condividere sempre nuove iniziative.

Quest’ultimo biennio è stato contraddistinto da un’attività intensa e qualificata, caratterizzata da novità e un forte impegno organizzativo e finanziario che speriamo possano essere riconosciuti e apprezzati dalla comunità e che verrà raccontato e riportato nelle pagine conclusive di una pubblicazione, presentata al pubblico nei prossimi mesi ‘1981-2020 la storia del Comitato San Giovanni’”.

“A nome personale”, conclude, “degli amici del Consiglio Direttivo e di tutti i soci e collaboratori dell’associazione, voglio esprimere, attraverso le pagine dei media locali i migliori auguri di un felice anno 2020, che rappresenterà per il nostro team il raggiungimento di un traguardo ambizioso: il quarantennale di attività”.

Articolo precedenteViabilità in Liguria, Cia Agricoltori: “Scandalosa. La situazione rischia di mettere in ginocchio il settore”
Articolo successivoTraffico in tilt sulle autostrade liguri, Pilati: “Non è questo il modo di fare turismo”