bocce

Ben 700 membri della Bocciofila Turati di Moncalieri col loro presidente Bruno Turati saranno a Santo Stefano al Mare per incontrare i soci della locale bocciofila. 

Troveranno ad accoglierli Mario Ghersi, presidente, i soci e le autorità. Una giornata di piacevole divertimento che sottolinea l’importanza sociale e culturale del gioco delle bocce la cui tradizione secolare potrebbe risalire al 7000 a.C. sviluppandosi nei secoli sino ai giorni nostri e divenuta sport nel corso del 19° secolo.

La Francia e subito dopo l’Italia furono i paesi che per primi si adoperarono per dare vita alla nascita di societĂ  e alla loro unione in organizzazioni territoriali per indire gare secondo i regolamenti del gioco. 

Il programma della giornata prevede una gara di bocce, il saluto delle autoritĂ  seguito dal pranzo per continuare nel pomeriggio nella sede della locale bocciofila che vanta una splendida vista mare.

Articolo precedenteImperia, estesa l’ordinanza di non potabilitĂ  dell’acqua all’intero acquedotto al servizio di Oneglia
Articolo successivoVentimiglia, l’assessore Ascheri: “Riapre il ponte di Calvo”