video
02:55

Questa mattina a Taggia, dopo la cerimonia per ricordare le vittime dell’Olocausto, è stato inaugurato il nuovo posteggio in via del Piano, nel quartiere di Levà.

Un’opera da lungo attesa che, come ci ha confessato il vicesindaco Espedito Longobardi: “Riqualifica un’area importantissima del nostro comune, un atto dovuto e fortemente voluto”.

Dopo anni di stallo, con grande volontà ed uno sforzo economico, l’area che versava in stato di abbandono è stata riqualificata ed adibita a posteggio. “Un intervento importante atteso da anni, che finalmente è stato realizzato”, commenta l’assessore regionale all’edilizia Marco Scajola. “Dal punto di vista burocratico – prosegue – l’iter è stato complesso, grazie alla determinazione, al lavoro sinergico tra Enti e ad un investimento di 152mila euro, è stata riqualificata l’area e sono stati realizzati nuovi posti auto per i cittadini”.

“L’ordine porta ordine, il decoro porta decoro” – afferma il sindaco Mario Conio. – “Vi do un dato importante: questa zona era una discarica a cielo aperto; dalla riqualifica non abbiamo più avuto nessun problema. Un altro importante risultato, frutto della collaborazione con Arte Imperia. Stiamo restituendo alla città quello che è stato per troppi anni un ‘simbolo del degrado’. Il mio ringraziamento personale a Antonio Parolini, amministratore unico di Arte Imperia, all’assessore Espedito Longobardi per avere seguito la pratica con dedizione e impegno e all’Assessore Regionale all’Edilizia Marco Scajola”.

“In qualità di Amministratore Unico di A.R.T.E. Imperia ho ereditato una situazione complessa, che ha comportato delle difficoltà anche nella gestione delle spese ordinarie dell’Ente – afferma l’amministratore unico di A.R.T.E. Antonio Parolini. – Dopo anni di stallo, con impegno e grazie ad un lavoro di squadra siamo riusciti a realizzare il posteggio”.


Successivamente è stato inaugurato il nuovo defibrillatore posizionato nell’edificio di A.R.T.E. in via del Piano 176. Lo strumento è messo a disposizione della popolazione e due abitanti dello stabile verranno formati per il corretto utilizzo.

“Prosegue il nostro impegno per la tutela della salute dei cittadini – afferma Scajola – sono stati scelti dieci edifici di Edilizia Residenziale Pubblica situati nella provincia di Imperia, in zone con alta densità di popolazione, per avere un servizio di primo soccorso di prossimità. Per ogni defibrillatore installato, inoltre, verrà formato al corretto utilizzo almeno un inquilino delle case popolari per ciascuna postazione. Un progetto importante, dall’alto valore civico, che può salvare delle vite”.