video
04:21

Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione della nuova sede Lilt di Via Duca degli Abruzzi, a Sanremo. Al taglio del nastro hanno partecipato il presidente nazionale Lilt, Francesco Schittulli, il presidente della Lilt Imperia-Sanremo, Claudio Battaglia, il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, la vicesindaco, nonché neo coordinatrice regionale Lilt, Costanza Pireri, la consigliera regionale Chiara Cerri, il Prefetto di Imperia Armando Nanei e le autorità civili e militari.

“Oggi è una giornata di festa per la Lilt e, personalmente, una forte emozione – commenta il dottor Battaglia. – Noi da lunedì partiamo: venite anche solo a trovarci, a vedere i nostri locali, magari è l’occasione per spingere la prevenzione secondaria. Abbiamo un nuovo mammografo, appena acquistato, ecografi, i nostri specialisti che sono pronti ad accogliervi per aiutarvi ad aiutarci. Qui abbiamo oltre 400 mq di metratura”.

“Oggi per me è una giornata molto importante, non mi vedo come vicesindaco ma davvero esce tutto il mio cuore da volontaria – aggiunge Costanza Pireri, da poco nominata coordinatrice regionale della Lilt. – Questo riconoscimento mi riempie di gioia, mi impegnerò per portare avanti dei buoni risultati, nell’ottica di dare i servizi ai nostri cittadini che effettivamente hanno grandi necessità. Inoltre dobbiamo lavorare molto per incentivare la prevenzione”.

A testimoniare l’importanza di questa giornata, la partecipazione del presidente nazionale Lilt, il dottor Francesco Schittulli. – Sappiamo che il cancro è una malattia che imperversa, è diventata una pandemia – spiega ai nostri microfoni. – Ma è una pandemia vincibile, guaribile del tutto se mettessimo in atto tutte le nostre conoscenze, se cioè approfittassimo del valore della prevenzione, sia primaria che secondaria. Una diagnosi precoce ci permette di individuare la lesione in fase iniziale, quando il tumore ha un indice di malignità molto basso, ma anche garantire la guaribilità sotto l’aspetto estetico. L’obiettivo finale della Lilt è raggiungere la mortalità zero per cancro”.