video

10 gennaio 1880. È la data di nascita di Adrien Wettach, meglio noto come Grock, prima clown più famoso al mondo e poi autentico simbolo di Imperia.

Città dove Grock, nato in Svizzera, decise di vivere costruendo la sua celebre villa, dove morì nel 1959, oggi di proprietà della Provincia.

Questa mattina, in occasione del 140esimo ‘compleanno’ dell’artista, la sua abitazione museo è stata aperta al pubblico per una giornata di gag, improvvisazioni e visite guidate alla scoperta di un vero e proprio mito del mondo circense apprezzato in tutto il mondo e che, nel corso del 2019, ha portato nel capoluogo ponentino 12 mila visitatori, cifra record per la struttura di via Fanny Roncati Carli.

Novità di oggi la prima esposizione al pubblico di uno xilofono fatto a mano dallo stesso Grock che, come romanticamente spiegato da Luisa Vassallo dipendente della Provincia che ci ha illustrato l’attività odierna, probabilmente custodisce ancora le sue impronte digitali.

L’intervista completa nel video-servizio di Riviera Time.