polizia

La Polizia di Stato di Imperia ha denunciato un giovane somalo richiedente asilo resosi responsabile del furto di un telefono cellulare ai danni di un anziano, mentre quest’ultimo era intento ad effettuare dei lavori di manutenzione all’interno del proprio garage.

La vittima del furto, residente a Imperia, in data 2 novembre, si recava presso gli Uffici della Questura al fine di denunciare il furto consumato appena prima del proprio telefono cellulare ad opera di un giovane straniero, il quale, mediante domande pretestuose, faceva ingresso nel suo garage, sito a Borgo Marina, distraendolo e appropriandosi del predetto dispositivo di telefonia mobile, per poi allontanarsi frettolosamente.

Immediatamente, il personale addetto alla ricezione delle denunce diramava agli operatori impegnati nell’attività di controllo del territorio l’accurata descrizione dell’autore del furto, resa in sede di denuncia dalla persona offesa.

Le ricerche immediatamente attivate consentivano l’individuazione di un soggetto di etnia straniera, corrispondente per tratti fisici, somatici e per l’abbigliamento al presunto autore del furto, nella disponibilità del quale veniva altresì rinvenuta la cover del telefono cellulare sottratta immediatamente prima.

L’autore del furto, riconosciuto con certezza dalla persona offesa mediante individuazione fotografica, veniva denunciato in stato di libertà poiché resosi responsabile del delitto di furto e la refurtiva rinvenuta veniva contestualmente restituita all’avente diritto.

Articolo precedenteCovid, tamponi rapidi: il programma della settimana in Asl1
Articolo successivoCovid: 118 nuovi positivi in Liguria, 24 in Asl1