video

Riaprono biblioteche e musei. Con la Liguria nuovamente in zona gialla, da questa mattina hanno ripreso alcune attività culturali ferme da mesi. È successo anche a Imperia dove alle 8.30 la biblioteca civica ha riiniziato nella sua versione ‘classica’, covid-19 permettendo, togliendo i ‘sigilli’ alle aule di studio e lettura.

“Una giornata importante che dà un segnale forte di tentativo di ripartenza – dice l’assessore alla Cultura del comune di Imperia Marcella Roggero. Non ci siamo fatti trovare impreparati riaprendo, fin da questa mattina alle 8.30, le porte della biblioteca e in settimana i musei. Inaugureremo, finalmente, anche la mostra sui portici e piazza Dante che sarà ospitata alla galleria Rondò. Era già pronta prima di Natale, ma non abbiamo potuto aprire.

Siamo contenti e soddisfatti – prosegue Roggero, anche se è molto difficile lavorare con queste riaperture a spot. È complesso pianificare, ma abbiamo pensato che fosse importante riaprire subito, soprattutto la biblioteca dove i ragazzi, che hanno ripreso ad andare a scuola, potranno trovare ospitalità. Qui non abbiamo mai smesso con il servizio prestiti e restituzioni, ma ci piace pensare alla biblioteca come una casa comune”.

Riapriranno, come detto, in settimana anche i musei. Nel dettaglio villa Faravelli il giovedì dalle 15 alle 18 e villa Grock il venerdì dalle 15 alle 18. Il museo Navale e il Planetario sono invece, attualmente, interessati da lavori. Infine la mostra alla galleria Rondò sarà inaugurata mercoledì alle 15 per poi rimanere aperta tutti i giorni della settimana.

Riprese e montaggio di Ilaria Zeviani.