Riaprono i musei cittadini a Imperia. A partire da domani, tornano accessibili le strutture chiuse a causa dell’emergenza Covid-19: Museo Navale, Museo Arte Contemporanea Imperia (M.A.C.I.) di Villa Faravelli e Museo del Clown di Villa Grock.

Nel rispetto delle nuove norme igienico-sanitarie per il contrasto e il contenimento del virus, sono state introdotte alcune innovazioni per la gestione degli ingressi del pubblico. Tra queste, si segnalano:

  • la definizione di uno specifico piano di accesso per i visitatori con possibilità di prenotazione dei biglietti e predisposizione di POS per i pagamenti mediante moneta elettronica;
  • il potenziamento degli apparati di comunicazione con adeguata informazione sui comportamenti da osservare e su tutte le misure di prevenzione previste a mezzo cartellonistica;
  • la predisposizione di percorsi, anche con segnaletica sul pavimento, per favorire il distanziamento sociale e per orientare il visitatore indicando il percorso di mostra (al Museo Navale i passi hanno la forma di una imbarcazione);
  • la dotazione di dispositivi di protezione individuale (guanti) e di prodotti igienizzanti (gel sanificante) per le mani (i visitatori hanno però l’obbligo di indossare la mascherina, che non viene fornita);
  • il posizionamento di una barriera fisica protettiva sul bancone delle tre strutture museali;
  • la dotazione di termometri ad infrarosso con possibilità di effettuare il controllo della temperatura da parte del personale della biglietteria.

Anche l’orario di accesso ai musei è stato rimodulato in funzione delle nuove norme e dei ritmi della stagione estiva ed è stabilito nella fascia oraria dalle 17 alle 22 per tutti i musei, aperti a rotazione su tre giorni settimanali: Museo Navale venerdì – M.A.C.I. sabato – Villa Grock domenica.

La prenotazione è consigliata (non è obbligatoria) ed è prevista attraverso:

  • una mail dedicata [email protected]
  • un numero telefonico di segreteria 0184/544633 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00
  • i numeri telefonici dell’Ufficio Cultura (0183/701556 Bortolini e 701555 Mazzeo per Villa Faravelli e per il Museo Navale).

Si possono inoltre contattare direttamente le sedi museali M.A.C.I. 0183/297927 e Museo Navale 0183/651363 nei giorni di apertura stabiliti.

La riapertura dei musei porta con sé anche una novità. I visitatori del M.A.C.I. potranno infatti apprezzare il nuovo dipinto murale di Villa Faravelli, realizzato da Mrfijodor e Corn79, artisti dell’Associazione Il Cerchio e le Gocce, nel quale simboli del territorio e scorci cittadini si uniscono a forme geometriche. Molti elementi rappresentati sono citazioni degli artisti, come l’astrattista l’ungherese Victor Vasarely, della collezione “Lino Invernizzi”. La decorazione artistica incrementa il patrimonio del Museo di Arte Contemporanea con un’opera di arte urbana, rivitalizzando un’area della Villa.

“L’adeguamento delle strutture alle nuove norme igienico-sanitarie per il contrasto e il contenimento Covid-19 ha comportato uno sforzo organizzativo e finanziario considerevole in quanto sono cambiate le modalità di fruizione pubblica degli spazi culturali. Abbiamo voluto fortemente riaprire i musei e abbiamo in programma attività di rivalutazione delle strutture culturali nella convinzione che possano rappresentare un elemento di attrazione turistica e di rilancio dell’immagine cittadina”, commenta l’assessore alla Cultura, Marcella Roggero.