Riapertura biblioteca Imperia, intervista all'assessore alla Cultura Marcella Roggero

Dopo oltre due mesi di stop questa mattina la biblioteca civica Lagorio di Imperia ha riaperto le proprie porte. Al piano terra è infatti stato riattivato il servizio di prestito dei libri esclusivamente con prenotazione via mail o telefono.

A farci da guida nel nuovo percorso per il ritiro e il deposito dei volumi l’assessore alla Cultura del Comune di Imperia Marcella Roggero.

“Abbiamo cercato di riaprire il prima possibile nell’osservanza, ovviamente, delle disposizioni governative. Crediamo che sia un servizio importante, non ci saremmo mai voluti fermare e appena abbiamo potuto abbiamo ripreso”.

Nel dettaglio quali sono le regole?
“È molto semplice – dice l’assessore. Per evitare assembramenti si dovrà mandare una mail o telefonare per prenotare il proprio libro. Si potrà consultare il catalogo online della biblioteca o chiedere telefonicamente un aiuto agli operatori. A due ore dalla prenotazione si potrà venire e ritirare il testo scelto. Per la restituzione è ancora più semplice. Basterà venire e appoggiare il libro in un apposito scaffale. In entrambi i casi si entra da largo Gonan e si esce da piazza De Amicis”.

Da aggiungere che ogni volume, una volta restituito, dovrà rimanere dieci giorni sugli scaffali, posti temporaneamente nella zona mediateca, per essere nuovamente disponibile al prestito.

Il ritorno alla cultura ulteriore step verso la normalità?
“Sì, passo dopo passo – spiega Roggero. A breve speriamo di aprire anche i musei, ci stiamo attrezzando anche per quello. Si è tanto parlato di cultura, credo sia arrivato il momento di sostenerla sul serio”.