video

Estensione fino al 50% gratuita, con esenzione dal canone unico e dalla tarig, e procedura semplificata per richiederla. Questo, sostanzialmente, quanto dice il protocollo d’intesa firmato nelle ultime ore dal Comune di Imperia e dalle associazioni di categoria.

Un passo verso le attività di ristorazione, che da lunedì in caso di zona gialla potranno tornare a operare all’aperto, attivo da oggi fino al 31 dicembre nelle aree comunali.

“Abbiamo sottoscritto questo protocollo al fine di poter estendere gratuitamente i dehors per le attività di somministrazione all’aperto e per quelle attività che necessitano di avere un’area esterna per poter servire i propri clienti – spiega a Riviera Time l’assessore al Commercio Gianmarco Oneglio. Ci sarà una procedura semplificata con inserimento della planimetria, che si richiede con comunicazione a crocette, già autorizzante senza ulteriori tempi di attesa – prosegue”.

Discorso a parte per le aree demaniali: “Venerdì la giunta regionale emetterà una delibera che permetterà ai comuni di estendere questa possibilità anche alle aree demaniali – dice Oneglio. Qui il problema è quello dei canoni ed è il Governo che deve andare a esentare gli esercenti che utilizzeranno queste estensioni su area demaniale. Siamo in contatto tramite Anci con il Ministero affinché si arrivi anche qui a un’esenzione per le attività”.

Il modello per presentare richiesta è (scaricabile qui).

Articolo precedentePd Sanremo: “Investire su nuove scuole è una sfida da raccogliere per il bene della città”
Articolo successivoDagli scavi a Borgo Peri emergono le antiche mura della città: sarebbero i resti di una batteria costiera