video

Primo lunedì giallo sottotono a Imperia. Riaperti bar e ristoranti, ma con poca voglia di parlare tra gli esercenti ormai stanchi della continua incertezza.

Nel capoluogo stentano a decollare anche i saldi, iniziati venerdì con il freno a mano tirato, proseguiti nel weekend arancione e oggi con poche persone in giro e tante serrande abbassate, complice, va detto, anche il lunedì, usuale giornata di chiusura per diversi negozi onegliesi. Sui saldi va aggiunta poi l’influenza del precedente periodo promozionale, che ha interessato tutto il mese di gennaio.

Il rientro in zona gialla prevede, oltre alla riapertura di bar e ristoranti sino alle ore 18, la possibilità di spostarsi tra un comune e l’altro all’interno della propria regione e la riapertura dei musei. Restano in vigore il coprifuoco, dalle ore 22, e il divieto di spostamento tra regioni se non per comprovate esigenze.

Restano chiusi palestre, piscine, cinema e teatri. Sospesi congressi, fiere e manifestazioni.