È stata presentata questa mattina in Comune la XII edizione del Video Festival Imperia che segna un nuovo record assoluto: 1805 titoli partecipanti da ben 92 nazioni iscritte dai cinque continenti.

Numeri che fanno della rassegna imperiese uno dei più attesi e partecipati tra i festival d’arte cinematografica indipendente d’Italia e forse l’evento più importante della città.

La qualità dei prodotti iscritti si conferma ancora una volta elevatissima, soprattutto per quanto concerne la categoria riservata ai professionisti, basti pensare che tra le opere giunte in gara, il festival accoglie anche una delle più importanti produzioni documentaristiche: “Stanotte a San Pietro”, di Alberto Angela, iscritto direttamente dalla Rai, ma anche tra gli altri titoli iscritti spiccano nomi di tutto rispetto, da Franco Nero a Remo Girone, Giobbe Covatta, Corrado Tedeschi, Violante Placido, Crescenza Guarnieri, Gaia De Laurentis, Giorgio Colangeli, il conduttore di “Striscia la Notizia” Enzo Iacchetti e il noto regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì.

La giuria del festival ha lavorato mesi per selezionare le opere migliori che faranno parte delle proiezioni ufficiali previste nei giorni dal 18 al 21 aprile, con ingresso gratuito,  nella consueta location dell’Auditorium della Camera di Commercio di Imperia.

Il festival è censito dall’UNESCO tra i dieci festival più importanti al mondo (unico in Italia) per il ruolo svolto nella diffusione e salvaguardia delle “Diversità Culturali”. Video Festival Imperia gode dei patrocini dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, Ministero per i Beni e Attività Culturali, Ministero per lo Sviluppo Economico, Comune e Provincia di Imperia e Regione Liguria. Nel 2015 e nel 2016 ha ottenuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

Articolo precedenteLa Taggiasca, regina del Ponente ligure
Articolo successivoTragedia a Sanremo, 34enne annega di fronte a Santa Tecla