Il 24 luglio è stato attivato il servizio di noleggio monopattini a Imperia. Un’autentica novità per il capoluogo che ha destato curiosità, complimenti, ma anche molte critiche.

La mancanza di casco per minorenni, il poco rispetto del codice stradale, l’andare in due o senza apposito giubbottino in notturna sono solo alcune delle criticità rilevate. Difficile imputarle all’amministrazione, più facile farlo con il singolo utente.

Tra queste disparate infrazioni ha dell’incredibile quella documentata fotograficamente da un nostro lettore. All’incrocio tra via De Sonnaz e via Schiva, in pieno centro di Oneglia, un monopattino Bolt traina uno skateboard attraverso un filo legato al primo mezzo e tenuto in mano dal conducente, se così si può definire, dello skate. È la nuova ‘tecnica del lacciolo’, ingegnosa quanto pericolosa.

La foto (a inizio articolo) è stata scattata giovedì mattina e successivamente inoltrata al nostro giornale. Un vecchio detto diceva: “La madre degli ‘sciocchi’… è sempre incinta”.

Articolo precedenteCoronavirus: variante Delta e pandemia in prospettiva, parola alla professoressa Mara Lorenzi
Articolo successivoVentimiglia, il sindaco Scullino concorde sull’incontro tra forze di centrodestra: “Credo ci siano le condizioni per proseguire. Non sono disposto a subire ordini da persone non elette”