ruffini

All’istituto Ruffini di Imperia sono iniziati i lavori per l’adattamento alle linee guida anti covid ministeriali puntando forte sull’acquisto di arredi innovativi e sulla creazione di aule multiuso.

L’obiettivo è quello di essere pronti per la riapertura di settembre come spiegato dal dirigente scolastico Luca Ronco.

“La scuola ha avuto, dal decreto rilancio, dei fondi e quindi abbiamo deciso subito di impegnarli per acquistare arredi innovativi – spiega Ronco. L’obiettivo è quello di trasformare un problema in opportunità.

I fondi arrivati non sono sufficienti per i lavori di ammodernamento necessari, ma sono comunque un buon inizio. Riusciremo a coprire tutto il biennio della scuola dell’obbligo con arredi innovativi: banchi più piccoli, più spazi per gli alunni e più distanza.

Avremo cinque aule multiuso per poter fare attività su grandi spazi e stiamo lavorando dal lockdown con i tecnici della scuola per sistemare tutto. Siamo pronti per ripartire, vogliamo farlo. La scuola è il fondamento della società italiana e deve essere il primo punto in cui si investe e si crede di più”.

Quella degli arredi non sarà l’unica novità per l’anno scolastico 2020/21 al Ruffini, il preside spiega infatti: “Con il collegio docenti siamo riusciti ad approvare all’unanimità un progetto di potenziamento. Per ogni corso tecnico andremo a specializzarci già dal primo anno sulle materie d’indirizzo: il tedesco per il turistico, chimica agraria per l’agrario, disegno tecnico e 3d per il geometri e più diritto ed economia per gli ex corsi ragionieri”.