scuola littardi infanzia via ulivi

Gli alunni di classe quinta della Scuola Primaria di via Ulivi dell’IC Littardi hanno partecipato e hanno vinto il Progetto-Concorso “Vorrei una Legge che…”, proposto dal Senato della Repubblica, nel quadro delle attività di formazione rivolte al mondo della scuola, svolte in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Le alunne e gli alunni, guidati dalle insegnanti C. Scopelliti, I. Gavi e M. Grella, dopo aver seguito nei primi mesi dell’anno scolastico, durante le lezioni di educazione civica, un percorso didattico di Cittadinanza Attiva in cui è stato coinvolto anche un esperto esterno Avv. M. Vaccaro, si sono cimentati nel mettere in atto l’iter di promulgazione di una Legge, compresa l’istituzione di un vero e proprio seggio elettorale.

“È stata un’esperienza emozionante e interessante, ci siamo appassionati nel proporre idee avvincenti in modo democratico e abbiamo scelto la legge che vorremmo: “SPORT: UN DIRITTO PER TUTTI!” perché non sempre questo diritto viene garantito, a volte mancano spazi e strutture e, non è facile superare barriere architettoniche ed economiche”, queste le affermazioni degli alunni.

Nel testo del Disegno di Legge “Vorrei una legge che… garantisca lo sport come un diritto per tutti!” è sottolineato quanto lo Sport sia fondamentale per insegnare importanti valori, quali l’amicizia e l’onestà, per accrescere l’autostima, la fiducia e la capacità di affrontare i problemi, infatti grazie allo sport i bambini imparano anche a perdere, apprendono lo spirito di squadra, allenano la determinazione, l’impegno e la fatica fisica, operando la fondamentale maturazione di tutte le loro capacità: fisiche, psichiche e relazionali.

Il testo di Legge si suddivide in 5 articoli:

Art. 1 Tutti i bambini e gli adolescenti hanno diritto di praticare uno sport
Art. 2 Devono essere presenti una palestra e un giardino in tutte le scuole
Art. 3 Tutti i bambini hanno diritto di scegliere lo sport che preferiscono senza che i loro genitori li influenzino
Art. 4 BONUS SPORT per chi non può permettersi di pagare
Art. 5 Servizio di accompagnamento: SPORT-BUS.

Gli alunni hanno anche prodotto una breve filastrocca che illustra la Legge in rima:

Lo Sport per tutti in filastrocca

Se uno sport vuoi praticare
la nostra legge ti può aiutare
Con lo sport sano e forte crescerai
e da adulto problemi non avrai
Stai tranquillo: da solo sceglierai
nessuno per te deciderà mai
Se hai problemi per andare
lo sport-bus puoi usare
Colori, fisico o religioni:
non ci sono discriminazioni
Se uno sport praticherai
credimi… non te ne pentirai
Qualunque sarà la tua decisione
avrai tutto a disposizione
Ad ogni scuola palestre e giardini
per render felici tutti i bambini
Ci sarà un BONUS per la tua adesione
dai, non perdere l’occasione
Lo sport fa bene, è un diritto per tutti
e i muri della solitudine verranno distrutti.

Il Dirigente scolastico Prof.ssa Caterina La Russa, orgogliosa del percorso intrapreso dalle alunne e dagli alunni, ha ribadito che è fondamentale avvicinare i più piccoli alle Istituzioni, invitarli a riflettere su temi di loro interesse, spronarli a cogliere l’importanza delle Leggi e del confronto democratico, promuovendone il senso civico. Purtroppo il perdurare dell’emergenza sanitaria non consentirà lo svolgimento della premiazione in presenza presso il Senato della Repubblica, ma sarà comunicata all’istituzione scolastica la modalità alternativa di premiazione al fine di offrire alla Comunità scolastica un pieno riconoscimento per il lavoro svolto.

Articolo precedenteCovid, Imperia: cinque migranti positivi all’interno dell’associazione ‘Io Sono’, uno in ospedale
Articolo successivoImperia: gli ambulanti in protesta per la zona rossa incontrano il Prefetto “Vogliamo solo lavorare”