video
03:15

“Puntiamo alle 400 mila presenze turistiche per il 2022”, queste le parole dell’assessore competente Gianmarco Oneglio. Chiuso il 2021 con dati vicini a quelli pre pandemia, a Imperia è infatti già tempo di proiettarsi sull’anno nuovo appena cominciato. Circa 300 mila le presenze registrate fino a novembre, nel 2021, con un aumento netto sui mesi autunnali che fa ben sperare in vista del futuro e della, nota, destagionalizzazione.

A tracciare un bilancio, come detto, l’assessore Oneglio: “Il 2021 lo abbiamo chiuso abbastanza bene con un incremento delle presenze turistiche. A novembre abbiamo avuto un più 20% di arrivi e un più 15% di presenze. In totale avremo circa 300 mila presenze nel 2021 e speriamo di arrivare alle 400 mila, covid permettendo, nel 2022”.

Dato importante è anche quello della tassa di soggiorno che ha portato circa 300 mila euro nelle casse comunali: “Per noi l’imposta di soggiorno è importantissima e si dimostra volano fondamentale per tutto ciò che concerne il comparto turistico e la promozione della città. Servirà per pagare l’arrivo delle Frecce Tricolori, le Vele d’Epoca e tutte le manifestazioni che portano molta gente in città, oltre a questo la tassa servirà per produrre i video emozionali sui quali stiamo fortemente puntando per promuoverci”.

Impossibile non parlare poi del video della nuova collezione di Giorgio Armani a Imperia uscito in queste ore: “È una grande promozione per la città di Imperia – dice Oneglio. Questo a dimostrazione che con la promozione si riesce a ottenere visibilità anche da parte dei grandi marchi che vogliono legare il loro brand a bellezze uniche che tutto il mondo ci invidia”.

Articolo precedentePolizia Ferroviaria ligure, il bilancio 2021: 59 le persone arrestate e 527 indagati
Articolo successivoCarcere Sanremo, in un giorno due celle incendiate. SAPPe Liguria: “Basta presenza di detenuti psichiatrici aprire subito la REMS per la loro gestione”