Imperia, la tutela della biodiversità come occasione di scambio culturale

A Imperia l’incontro tra culture diverse passa anche attraverso lo studio e la preservazione dell’ambiente. Quest’oggi, presso il Liceo Amoretti di Imperia, gli studenti della classe III  dell’I.I.S. Amoretti e Artistico hanno ospitato un gruppo di compagni norvegesi per presentare loro le peculiarità del nostro mare, grazie anche al supporto della biologa Monica Previati e della vicepresidente dell’A.S.D. Informare, Susanna Manuele.

L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto biennale Erasmus + KA2, che coinvolge oltre alla scuola italiana, anche una scuola norvegese di Bergen e una polacca di Kamienna Gora.

Gli alunni prendono così conoscenza dell’ambiente circostante, in particolare i più significativi S.C.I. (Siti di interesse comunitario) nelle loro regioni e diventano consapevoli dell’importanza di preservare l’ecosistema naturale, come spiega la studentessa Martina Manzella: “Il tutto serve soprattutto per parlare delle specie protette e degli ambienti protetti dei nostri territori”.

Il progetto è interamente finanziato dall’Unione Europea: “L’argomento principale è proprio quello di tutelare le specie protette – aggiunge la prof.ssa Fulvia Amoretti. -Questo progetto non sarebbe stato possibile senza la professionalità della collega Mirella Semeria, che si è occupata di tutti gli aspetti scientifici”.

“Oggi pomeriggio svolgeremo un monitoraggio della nostra spiaggia – conclude la studentessa Sara Ducoli, – per questo stamattina abbiamo spiegato ai nostri compagni norvegesi come svolgeremo questo monitoraggio, gli strumenti che utilizzeremo, quali esemplari potremo trovare ed esaminare”.

Articolo precedenteDolceacqua, il Sindaco Gazzola annuncia la corsa per un terzo mandato
Articolo successivoBalbo a Riviera Time: “Dal giornalismo alla politica. Ecco perché mi candido a sostegno di Biancheri”