Incontro importante questo primo pomeriggio presso la prefettura di Imperia per discutere dei danni provocati dagli eventi atmosferici del 29 e 30 ottobre scorsi. Numerose le istituzioni presenti, tra cui il sottosegretario alle politiche agricole Alessandra Pesce e il Presidente della Liguria Giovanni Toti.

Sono emerse le difficoltà nella stima esatta dei danni sia pubblici e privati, tuttavia il Governatore ha dichiarato: “Ieri è stato dichiarato lo stato di emergenza sull’intera Liguria. Sono stati stanziati sei milioni e mezzo di Euro per le somme urgenze. Il presidente Conte ha dichiarato di avere 200 milioni a sua disposizione, attivabili tramite un suo atto, ci auguriamo che arrivino al più presto, non è questione di ore, ma servono risorse in fretta e servono regole che ci consentano di spenderle rapidamente ed efficacemente”.

Il Sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole, Alessandra Pesce, ha affermato: “Poiché questo evento è esteso e riguarda dieci regioni, dobbiamo mettere a punto una strategia di coordinamento per il rilievo dei danni nelle regioni colpite”

Dopo l’incontro in prefettura è stato effettuato un sopralluogo sul molo lungo di Oneglia, rimasto fortemente danneggiato dalle mareggiate in questione.

“Ci vogliono tantissime risorse per mettere in sicurezza la nostra città” Afferma il sindaco di Imperia Claudio Scajola: “Buona collaborazione con il Presidente della Regione Liguria, ci incontreremo ancora, ma intanto dobbiamo provvedere all’emergenza e poi piano piano alla ricostruzione delle nostre scogliere”.

Il Presidente della Regione infine conclude: “C’è bisogno che il Governo metta mano al portafoglio in modo assai più generoso di quanto fatto fino ad adesso. La Liguria ha bisogno di molte più risorse e attenzioni di quelle che sono state date fino ad adesso”.