La Fidas di Imperia cerca una ‘casa’ per i propri mezzi. Il 14 dicembre, dopo l’ufficialità del passaggio di proprietà dell’ex caserma dei vigili del fuoco di Imperia dalla Provincia a Confindustria, Fidas ha ricevuto una lettera di invito a spostare le proprie autoemoteche, custodite in comodato d’uso in un magazzino di suddetta struttura, in un luogo differente.

Grazie a un accordo siglato dal presidente Fidas Claudio Petrucci e dal direttore di Confindustria Imperia Paolo Della Pietra fino all’inizio dei lavori di ristrutturazione dell’edificio di via Del Becchi i mezzi potranno rimanere al suo interno per poi essere collocati in un nuovo luogo che l’associazione dei donatori di sangue sta ricercando. Possibile soluzione potrebbe essere un capannone nei pressi di Pontedassio per il quale sarebbe già stata avviata una trattativa.

Da ricordare che l’assegnazione dello stabile a Confindustria è avvenuta dopo anni di discussioni sul futuro dell’edificio, pressoché abbandonato che, nei progetti della stessa associazione di categoria, dovrebbe presto diventare un nuovo polo tecnologico.