Per un giorno, la Festa di San Giovanni, in corso ad Oneglia presso l’ex banchina oceanica Aicardi, alla radice del molo corto, si è tinta di nerazzurro. Frutto di una serie di iniziative, prima tra tutte la presentazione di un libro: Il sottile filo nerazzurro di Massimo Colaiacomo, la cui illustrazione, affidata al giornalista Diego David, è avvenuta presso la tenda della cultura. Vi hanno preso parte in molti ed ha offerto l’occasione, anche attraverso la presenza di alcuni testimoni (tra questi l’indimenticato capitano nerazzurro Roberto Iannolo), di rivivere momenti epici della storia della squadra di calcio più amata e seguita in città.  

Il libro, ripercorre i 100 anni di storia dell’Imperia calcio, dagli albori ai giorni nostri, inframezzata con quella della cittĂ  di Imperia. Due storie centenarie, quelle di una squadra di calcio fondata cinque giorni prima della cittĂ  da cui prende il nome, Imperia, appunto, nata dall’unione di undici comuni. Due realtĂ  sempre unite da un filo rigorosamente neroazzurro, sottile certo, ma resistente al tempo e ai suoi cambiamenti. Tutto si trasforma e si evolve, passano gli anni e cambiano le generazioni, ma l’amore per i colori del filo conduttore è destinato a durare per sempre.

Nel corso della serata, presso lo spazio sport sono state poi ospitate alcune formazioni del settore giovanile dell’Imperia Calcio accompagnate dai rispettivi tecnici ed accolti dal presidente del Comitato San Giovanni e Tradizioni Onegliesi, Marco Podestà.

La quinta giornata dei festeggiamenti per San Giovanni, che aveva visto protagonisti sin dal pomeriggio artigiani e commercianti che stanno dando vita a MercantIneja, la grande fiera espositiva, giunta alla sua 16esima edizione, che propone abbigliamento e calzature di qualità, tecnologia, attrezzi ed arredo per la casa, proposte immobiliari, prodotti artigianali ed etnici, specialità delle regioni italiane, è proseguita con l’esposizione fotografica “Fin dove cresce l’Ulivo” frutto dell’archivio storico della Fratelli Carli (mostra che è possibile visitare anche oggi presso lo stand cultura). In serata presso l’area spettacoli, grande successo ha riscosso lo spettacolo proposto dalla Compagnia Teatrale “Scaccomatto” e l’associazione Sorridi con Pietro onlus. Notevole anche la partecipazione all’esibizione della scuola Marcella Dance Studio-Sporting Dance dei maestri L. Aschero e M. Coslovich e coreografia della scuola Alma latina del maestro M. Viotti.

Ricco anche oggi il programma proposto dal Comitato San Giovanni e Tradizioni Onegliesi, organizzatore della Festa. Attesa ospite della giornata sarà la “Madame” di Caramagna: una bella donna, alta, imponente ed elegantemente vestita con un carattere decisamente altero e autoritario. Anna Borsotto era, all’inizio del secolo scorso, un’imprenditrice. Con la sua famiglia (il marito Domenico ed i suoi figli) aveva acquistato un terreno nei pressi di Bastera e qui aveva avviato una piantagione di rose di maggio e gelsomini destinati alla produzione di essenze e profumi. Alle 18.30, presso lo spazio sport, interessante si propone, presso la tenda cultura, dell’incontro e dibattito sul tema della prevenzione dei giochi d’azzardo tra i giovanissimi, a cura dell’associazione Cooperativa L’Ancora. Alle 19.30 si farà un tuffo nel passato coi giochi di legno artigianali presentati dall’associazione Ludo Ergo Sum e giochi di strada proposti dal Comitato Sotto Tina. Seguiranno, alle 21.15, presso l’area spettacoli, la serata danzante riservata allo swing-boogie woogie con la partecipazione della band “Livio Zanellato e The Cloudsof Joy” ospite Alex Tempone e della scuola Lindy Hop Universal Heart 3.0 di Imperia e, alle 23, animazione musicale e balli di gruppo con dj Tex.

Programma della Festa di San Giovanni: 19-20 giugno

Mercoledì 19 giugno

  • Ore 18:30: Incontro e dibattito sulla prevenzione del gioco d’azzardo tra i giovanissimi, a cura della Cooperativa L’Ancora (Tenda Cultura).
  • Ore 19:00:
  • Apertura Info Point – presidio Croce Rossa Italiana.
  • Pesca della Zucchetta (Area Intrattenimento).
  • Apertura casse – notizie e musica da Radio Ineja 2024.
  • Esposizione fotografica “Fin dove cresce l’Ulivo” (Archivio storico Fratelli Carli).
  • La “Madama di Caramagna” incontra gli ospiti della festa.
  • Ore 19:30: Giochi di legno artigianali presentati dall’associazione Ludo Ergo Sum e giochi di strada proposti dal Comitato Sotto Tina (Spazio Sport).
  • Ore 21:15: Serata danzante dedicata allo swing e boogie woogie con la band “Livio Zanellato & The Clouds of Joy”, ospiti Alex Tempone e la scuola lindy hop Universal Heart 3.0 di Imperia (Area Spettacoli).
  • Ore 23:00: Animazione musicale e balli di gruppo con DJ Tex (Area Spettacoli).

Giovedì 20 giugno

  • Ore 16:00: Le MusE Festival, laboratorio su Hate Speech contro le donne, condotto da Amnesty Italia (sede Auser – Salita Frati Minimi 3).
  • Ore 19:00:
  • Apertura Info Point – presidio Croce Rossa Italiana.
  • Pesca della Zucchetta (Area Intrattenimento).
  • Apertura casse – notizie e musica da Radio Ineja 2024.
  • Esposizione fotografica “Fin dove cresce l’Ulivo” (Archivio storico Fratelli Carli, Tenda Cultura).
  • Presentazione del progetto benessere “Parkinsonauti”.
  • AttivitĂ  ludico-sportive Imperia Basket Riviera dei Fiori (Spazio Sport).
  • Ore 20:30: Esibizione di danze sportive standard e liscio a cura della scuola Delfi Arte e Sport del maestro Marino Biglieri (Area Spettacoli).
  • Ore 21:00: Serata danzante con l’orchestra Rita e gli Ever Green. A seguire, ballo libero.