Una festa di sport alla piscina Felice Cascione. Questo il riassunto stringato della gara amichevole ‘Città di Imperia Frecciarossa‘ tra la nazionale italiana di pallanuoto e la Croazia.

In acqua finisce 11-12 per la squadra allenata da Ivica Tucak, ma a vincere è soprattutto la città di Imperia. Da un lato, nella rinnovata struttura sportiva è andata in scena una gara bella, avvincente e appassionante per gli imperiesi accorsi in grande numero sugli spalti della Cascione, dall’altro il capoluogo ha potuto godere della vetrina nazionale Rai con la trasmissione in diretta della partita.

Un evento riuscito dunque che si é posto l’obiettivo di arricchire l’edizione 2021 di ‘Aspettando il Centenario‘ e che punta a far diventare la piscina cittadina sempre più spesso teatro di eventi sportivi di alto livello.

A seguire la gara: il sindaco Claudio Scajola, l’assessore allo Sport Simone Vassallo e gran parte dell’amministrazione comunale imperiese, insieme a loro la presidente della Rari Nantes Francesca Leone e le più alte cariche militari della provincia.

“Un ringraziamento alla Fin che ci ha portato qui due delle squadre, storicamente, più importanti al mondo nella pallanuoto – ha detto a margine del match il sindaco Scajola. Ci tenevo molto che si potesse aprire la piscina rinnovata con un incontro di grande livello. Ci sono 600 persone ed è un bel modo di riavvicinarci alla vita normale attraverso lo sport”.

Da segnalare infine gli apprezzamenti per struttura e accoglienza da parte del bomber azzurro, autore di sei reti, Francesco Di Fulvio e del coach Sandro Campagna che ha fatto un unico appunto relativo all’impianto di illuminazione in ottica televisiva definendolo: “Perfettibile, per rendere la piscina Cascione ancor più un gioiello”.

Articolo precedenteImmersi in un dipinto autunnale: il bosco di Rezzo
Articolo successivoImperia: parola ai protagonisti dell’evento sportivo Italia-Croazia, Scajola “L’auspicio è che sia la finale del mondiale 2022”