21122020 imperia

“Dobbiamo avere l’ambizione di rendere la Protezione civile comunale di Imperia la migliore d’Italia”. Questo l’augurio del sindaco Claudio Scajola ai volontari del corpo.

Questo pomeriggio, presso l’elisuperficie di zona San Lazzaro, si è tenuto un incontro all’aperto per scambiarsi gli auguri di Natale e per celebrare, in maniera simbolica, l’importante lavoro svolto dalla Protezione civile.

Presenti l’assessore competente Simone Vassallo, il collega Antonio Gagliano e appunto il sindaco Scajola.

La Protezione civile ha disposto i propri mezzi a formare un albero di Natale accendendo poi tre fumogeni al suo centro: verde, bianco, rosso come la bandiera italiana.

Al termine della rappresentazione Scajola ha voluto ringraziare i volontari con queste parole:

“Sento il dovere di ringraziarvi tutti per quanto fate nella nostra città – ha esordito. Cerchiamo di fare il massimo per farvi svolgere al meglio la vostra opera di volontariato. Alcune cose le abbiamo già fatte come il punto di osservazione al molo San Lazzaro. Abbiamo poi approvato il nuovo piano di Protezione civile che dobbiamo comunicare di più. Dobbiamo riuscire a far sì che quando c’è un evento calamitoso si possa essere in grado di rispondere al meglio.

Vi abbiamo promesso un allargamento della sede – prosegue. Dobbiamo liberare la parte accanto per permettervelo. In questa città dobbiamo avere l’ambizione di avere la Protezione civile comunale più efficiente d’Italia”.

Il primo cittadino ha poi parlato delle restrizioni natalizie dicendo: “La città di Imperia è invasa di prenotazioni per la prossima estate. Questo vuol dire che mentre si soffre si incomincia a pensare al futuro. Non dobbiamo perdere questa opportunità. Approfittiamo di questo tempo per mettere in ordine e sperare di fare festa la prossima primavera”.