video

Da ieri il green pass è obbligatorio anche per il personale universitario e per gli studenti. Un provvedimento che varrà, ovviamente, anche per l’Università di Imperia.

Ne abbiamo parlato con Gianni Giuliano, amministratore unico della Spu: “Credo sia una misura necessaria per garantire una salvaguardia nei confronti del covid – esordisce. Abbiamo un obbligo di verifica sia sul personale sia sugli studenti”.

Il polo imperiese si sta dunque organizzando per portare avanti i controlli: “I controlli saranno fatti sia individualmente, sia a campione – spiega Giuliano. Faremo in modo che la verifica avvenga nella maniera più discreta possibile, ma senza perdere di vista lo scopo principale ovvero l’eliminazione dei rischi di contagio. Abbiamo quindi delegato a questo compito quattro persone che faranno dei turni all’interno del polo”.

Sull’anno accademico che verrà Giuliano aggiunge: “Credo proprio che possa essere un anno di rinascita. L’approvazione del piano di rilancio con il potenziamento di Scienze Turistiche e l’apertura a Sanremo con lezioni di approfondimento e poi la possibilità di apertura di un settore agroalimentare ci daranno una spinta importante. Le iscrizioni sono in linea, non abbiamo avuto flessioni. Il polo di Imperia rimane un polo di attrazione. Con il covid abbiamo avuto dei problemi – ammette – penso alla mensa sospesa e dico che, leggi permettendo, riprenderemo in pieno questo servizio”.

Articolo precedenteSanremo-Sestriere, al via domani la 13esima edizione della Hardalpitour
Articolo successivoAl via la vendemmia 2021 in Liguria, Coldiretti: “Ottima qualità”