Il Circolo Parasio nasce dall’idea di alcuni amici, alcuni ancora minorenni, per promuovere il territorio, in particolare il borgo Parasio.

Lo scopo dell’Associazione non è cambiato nel tempo, ovvero ricreare iniziative culturali, formative, turistiche e ricreative. Una delle primissime iniziative importanti del Circolo Parasio è stata l’opera di scolarizzazione, iniziando dei corsi per conseguire la quinta elementare, passando poi alla licenza media e arrivando al corso completo di ragioneria.

Il Circolo continua a portare il nome del quartiere, ma negli anni, attraverso le proprie iniziative, ha cercato di abbracciare tutto il territorio. Gli eventi culturali sono sempre stati il cavallo di battaglia del Circolo Parasio: dai corsi serali alla pubblicazione di libri, anche per la conservazione del dialetto.

Le prossime iniziative saranno sabato 24 novembre per il premio San Leonardo, assegnato a figure che più hanno dato lustro alla città, e il 30 novembre per la ricorrenza della morte di Lucio Battisti. Il 1 dicembre verrà presentato il volume di un socio del Circolo Parasio, un’accurata ricerca per i primi cento anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale.