[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/261328486″]Continuano ad essere sul piede di guerra gli operatori del mercato coperto di Oneglia, dopo che nei giorni scorsi ad alcuni commercianti dei coltivatori diretti, è stato impedito di esporre la propria merce a causa del cambiamento di alcune normative.

Questa mattina la Giunta Comunale di Imperia ha fornito indirizzo al SUAP affinché avvii il procedimento amministrativo che permetta, mediante la pubblicazione di un bando pubblico, l’attribuzione dei posteggi in oggi non assegnati presso il mercato coperto di Oneglia agli operatori commerciali ed agli imprenditori agricoli. Ciò permetterà di risolvere in maniera definitiva i problemi segnalati di recente da alcuni agricoltori che occupavano i posteggi in forza della cosiddetta spunta (un occupazione di natura giornaliere dei posteggi vacanti basata, non su di una concessione stabile, bensì su una graduatoria di anzianità di presenza). La spunta non è più praticabile nei mercati coperti per cui l’unica soluzione è assegnare i banchi con una concessione stabile della durata di dodici anni.

Al fine di consentire la prosecuzione dell’attività da parte degli imprenditori agricoli, la Giunta ha deciso di disporre il rilascio a questi ultimi, in quanto collocati ai vertici della graduatoria, di una concessione di posteggio temporanea, con conseguente corresponsione da parte degli interessati di un canone come già avviene per gli altri operatori stabili del mercato di Oneglia, che scadrà con il rilascio agli aventi diritto della concessione ordinaria e comunque entro il 31 dicembre 2018.

L’Assessore al commercio Maria Teresa Parodi precisa: “I disagi che i commercianti stanno subendo sono momentanei e conseguenti ai lavori in corso che, una volta terminati, porteranno il mercato coperto ad una nuova funzionalità. Ascoltiamo le esigenze degli operatori e cerchiamo di aiutarli a garantire il loro servizio per la Città. Voglio inoltre ricordare che questa Amministrazione  ha da subito creduto nel valore dei mercati mantenendo quello di Porto Maurizio  nella sua storica location  e reperendo faticosamente  risorse per migliorare quello di Oneglia”.

I commercianti però lamentano anche le condizioni in cui versa il mercato coperto, con infiltrazioni di acqua che causano la caduta a terra di pezzi di intonaco e la formazione di grandi chiazze d’acqua. Nonostante da luglio l’affitto sia triplicato, e all’interno della struttura vi siano dei lavori, la situazione non migliora. I lavori riguardano l’adeguamento del sistema elettrico e antincendio, non la sistemazione dello stabile.

Stando alle immagini dei commercianti e alle immagini girate da Riviera Time, sono visibili grosse macchie sul soffitto e sulle pareti dovute ad infiltrazioni che provocano caduta di calce e intonaco sui banchi del mercato.