Per Carlo Capacci un passaggio sul Carroccio? In vista delle prossime elezioni amministrative tutti gli scenari sono aperti e anche utili ad alzare il prezzo della propria presenza o assenza ai nastri di partenza. Non è un segreto che un assessore “tecnico” (Maria Teresa Parodi) della sua giunta sia di chiara fede leghista, così come uno degli uomini più ascoltati da Capacci, Alessandro Falciola (ex segretario provinciale in camicia verde), che lo stesso sindaco ha indicato per il Consiglio di indirizzo di Fondazione Carige. Entrambi sono stati notati a festeggiare la conferma di Giacomo Chiappori a primo cittadino di Diano Marina poco più di un anno fa.

Di recente Carlo Capacci ha avuto a che dire via social a male parole col vice di Chiappori Cristiano Za Garibaldi per la questione del tubo che collega le fogne di Diano al depuratore di Imperia. Solo scaramucce? Vedremo. Intanto secondo il Secolo XIX, anche l’ex ministro Claudio Scajola sarebbe indeciso se affondare il colpo presentandosi come candidato sindaco la prossima primavera nella sua città, oppure, farsi da parte per uno scranno al parlamento europeo di Strasburgo in vista del rinnovo del 2019.

Articolo precedenteControlli su conferimento rifiuti, De Bonis: “controlli a tappeto”
Articolo successivoAzzeramento della giunta, Sindoni: ”Nessun inciucio e massima fiducia in Biancheri”