claudio scajola

Il sindaco di Imperia Claudio Scajola si è pronunciato in merito ai recenti sviluppi sul bando periferie.

“Nel mio discorso programmatico in Consiglio Comunale avevo sottolineato come la sfida per il rilancio di Imperia avrebbe dovuto fare i conti anche e inevitabilmente con lo scenario nazionale. L’ho detto perché mi sembrava che i chiari di luna non fossero incoraggianti. Questa scelta rappresenta una prima triste conferma di ciò”. Così il sindaco di Imperia commenta la “sospensione” delle convenzioni del Bando periferie prevista nel Decreto Milleproroghe approvato in Senato, che comporta lo slittamento di due anni dell’efficacia delle convenzioni stipulate con i comuni capoluogo beneficiari.

“È una decisione che ci preoccupa molto“, sottolinea il primo cittadino. “Dal giorno del mio insediamento abbiamo lavorato intensamente sul progetto della ciclabile, con le modifiche di cui siete a conoscenza. L’ultima importante riunione c’è stata solo pochi giorni fa. Adesso capiremo i passi da compiere, confrontandoci anche con gli altri sindaci che hanno dovuto incassare questo brutto colpo. Imperia ha perso tanto terreno negli ultimi anni e decisioni di questo tipo non fanno che ritardarne il rilancio”.

Avevamo preparato un crono-programma preciso e andremo avanti“, prosegue Scajola. “Nonostante la sospensione, le tempistiche rimangono infatti invariate, per cui continueremo a lavorare e faremo tutto ciò che è di nostra competenza. Se a Roma prevarrà alla fine una logica disfattista, ciascuno si assumerà le proprie responsabilità”.

Articolo precedenteOndata di caldo, ancora alte temperature oggi e domani. Novità da venerdì
Articolo successivoMani e piedi sempre perfetti con i trattamenti di Nefertari