video
02:58

In queste giornate l’autunno ha colonizzato il nostro entroterra con un’esplosione di colori che tingono i monti creando un’atmosfera unica.

E dove gustare questa magnifica stagione se non nel Bosco di Rezzo, la più grande faggeta della Liguria e vero e proprio polmone del Parco delle Alpi Liguri.

Un tappeto rosso orna le pendici che dal monte Monega discendono nella Giara di Rezzo, uno spettacolo che lascia senza parole. Il bosco, che reca ancora le tracce dell’alluvione dell’anno scorso, contiene una grande ricchezza sia botanica che faunistica ed è solcato nella sua sommità dalla via Marenca che percorre il crinale in bilico tra le valli Arroscia e Argentina.

Distesa tra altitudini che vanno dai 900 mt e i 1400 mt di altezza, questa faggeta ha sempre rappresentato una grande risorsa, ed ancor oggi è uno dei pochi boschi da cui si ricava legna.

Una gita in questo luogo regala un’atmosfera unica, specialmente in questi giorni in cui sfumature rubine, dorate e azzurre circondano ogni passo come in una tavolozza.

Articolo precedenteCoronavirus: 84 nuovi positivi in Liguria nelle ultime 24 ore
Articolo successivoImperia: la Croazia batte di misura l’Italia alla piscina Cascione, ma a vincere è la città