È stata pubblicata in questi giorni la nuova classifica di Eduscopio, il portale della Fondazione Agnelli che dal 2014 si propone di aiutare gli studenti nella scelta del percorso di studi dopo la terza media.

Il portale costituisce un punto di riferimento per le famiglie e per le scuole, in quanto basato su dati oggettivi e affidabili, utili per le scelte scolastiche e lavorative.

I dati riguardano gli studenti che accedono all’università, il numero di esami superati e la media dei voti ottenuta al primo anno da immatricolati, la percentuale dei diplomati ‘occupati’ nonché la coerenza tra studi fatti e lavoro svolto.

Per quanto riguarda la Provincia di Imperia, al primo posto della classifica spicca il Liceo Scientifico G.P. Vieusseux, che si classifica al primo posto sia per l’indirizzo scientifico che per quello classico, con un indice FGA di 76.64 per il classico e di 67.83 per lo scientifico. L’indice FGA è un indicatore sintetico che tiene conto della media dei voti e della percentuale di crediti conseguiti, in una scala che va da 0 a 100.

Appena sotto il Liceo Vieusseux si posiziona il Liceo Cassini di Sanremo, secondo in classifica sia per lo scientifico (65.02) che per il classico (73.45). Al terzo posto si posiziona invece il Liceo Aprosio di Ventimiglia, con un indice FGA di 58.96 per il classico e 64.99 per lo scientifico.

Per la nuova edizione di Eduscopio, i ricercatori della Fondazione Agnelli hanno analizzato i dati di circa 1.260.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici, in circa 7.000 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.

La novità più rilevante di quest’anno è l’aggiunta di un indicatore chiamato “Percentuale di diplomati in regola”. Si tratta di un indicatore che mostra per ogni scuola quanti studenti iscritti al primo anno hanno raggiunto senza bocciature il diploma 5 anni dopo. Per quanto riguarda il liceo Vieusseux, la percentuale dei diplomati in regola ammonta a 67.54; il 64.8% degli studenti invece, si diploma in regola al Liceo Cassini, mentre il 60% al Liceo Aprosio di Ventimiglia.