video
06:36

Il 2022 è iniziato da pochi giorni ed è dunque ancora tempo di bilanci sull’anno appena terminato. Un 2021 segnato dal covid-19, ma anche da una generale ripartenza della nostra regione.

A parlarne è stato il vicepresidente della Liguria Alessandro Piana che, ospite nei nostri studi, ha ripercorso gli ultimi dodici mesi.

“Abbiamo fatto una campagna promozionale importante per tracciare le strategie di un anno che doveva segnare assolutamente una ripartenza – esordisce. I numeri sono stati molto positivi in produzioni agricole, marketing territoriale e anche per il turismo nell’entroterra”.

Per il 2022 Piana spiega invece: “Abbiamo predisposto una misura da quasi sette milioni di euro per i cosiddetti ristori nel 2021, quest’anno non sarà più possibile ma cercheremo di fare tutto il possibile su quelle a finanziamento spaziando su tutti i settori agricoli e dell’allevamento. Ho portato in delibera a fine anno la predisposizione del nuovo bando del psr e per il biennio 2021-2022 abbiamo 104 milioni di euro”.

Conclusione dedicata al Festival di Sanremo: “Ci sono delle interlocuzioni con la Rai per vedere se posticiparlo di qualche giorno – dice Piana. L’obiettivo è quello di massimizzare il tutto perché sarebbe drammatico fare il Festival in un mini lockdown. In primis la salute, ma non deve neanche venire meno l’aspetto economico per vari settori”.

Articolo precedenteCovid, Toti: “Liguria si conferma in zona gialla. Da lunedì le nuove misure governative”
Articolo successivoCarcere valle Armea, Sappe: “Un altro tentativo di suicidio. Sanremo dev’essere commissariata”