video
04:50

“Cinque anni fa, per i venticinque anni della Caritas ci siamo chiesti cosa potevamo fare – esordisce Cristian Papini di Caritas Intemelia – al che ci è venuto in mente di creare uno spettacolo teatrale con volontari e subito abbiamo pensato a Davide Barella per portarlo avanti. Doveva essere solo per un anno, e invece…”

Nasce così il Teatro Abusivo, realtà che unisce appunto la Caritas, la Scuola MusicArte di Camporosso e lo scrittore Davide Barella.

“Trasformiamo i ragazzi in scrittori, attraverso il loro vissuto importante rielaboriamo e drammatizziamo alcuni episodi della loro storia in veste teatrale – spiega Barella – un percorso con un risvolto terapeutico importante che li pone dinnanzi ad una platea al di fuori del loro quotidiano”.

Lo spettacolo di quest’anno si focalizza sui temi della normalità e della diversità, mischiando le carte su questi concetti per ribaltare molti luoghi comuni e cambiando spesso i punti di vista. L’esordio è previsto il 21 di agosto alla manifestazione Ligustico in spiaggia.

Nel video-servizio a inizio articolo le interviste a Cristian Papini, Davide Barella e Alberto Tiscia della scuola MusicArte di Camporosso.

Articolo precedenteCoronavirus: in Liguria 76 nuovi positivi
Articolo successivo‘Birra o Bikers’: a Imperia al via il 23 luglio l’evento per gli appassionati delle due ruote