Il Siulp provinciale regala alimentari agli assistiti della Croce Rossa. "A Sanremo oltre cento famiglie in difficoltà"

Mini tour natalizio di solidarietà da parte del Siulp – Sindacato Italiano Unitario Lavoratori di Polizia – della provincia di Imperia. Questa mattina un furgoncino carico di derrate alimentari ha consegnato generi di prima necessità alle sedi della Croce Rossa di Imperia, Sanremo e Ventimiglia per essere distribuite alle famiglie e alle persone bisognose.

“Siamo molto contenti che il Siulp sia riuscito a portare avanti questa iniziativa – dice Cinzia Papetti responsabile e delegata dell’Attività Sociale del Comitato sanremese della Cri – noi gli abbiamo fornito un elenco di prodotti alimentari indispensabili che distribuiamo settimanalmente ad oltre cento famiglie bisognose di Sanremo, molte delle quali ‘sanremasche’”.

“Oltre alle famiglie che risultano iscritte da tempo tra quelle che la Croce Rossa segue regolarmente – spiega – da marzo se ne sono aggiunte un’altra trentina che fanno parte del ‘Tempo della gentilezza’ avviato durante il lockdown di primavera e che proseguirà sino a quando non finirà l’emergenza”.

“Ciò significa che ogni settimana il livello di povertà aumenta. Ogni settimana si aggiunge una o più persone che però rappresentano quasi sempre altrettante famiglie – conferma Cinzia Papetti – e ci sono anche molti giovani che avevano un lavoro e lo hanno perso e non riescono più ad andare avanti o mantenere una famiglia con figli piccoli”.

Ad effettuare la consegna una delegazione del Siulp, il primo sindacato di Polizia in Italia, guidata dal segretario provinciale Angela Bobice.

“Viviamo quotidianamente dentro questa società civile – dice – e siamo pienamente consapevoli della situazione che sta vivendo la cittadinanza. Quando arriva il Natale è buona abitudine fare regali agli associati come gesto di affetto e amicizia ma quest’anno abbiamo pensato che quell’importo destinato ai nostri regali sarebbe stato meglio devolverlo alle famiglie bisognose”.

“Tutti d’accordo, abbiamo investito quei soldi in derrate alimentari e ci siamo rivolti alla Croce Rossa che è ben radicata e presente sul territorio. Per farlo abbiamo scelto i tre comuni più popolosi e rappresentativi della provincia: Imperia, Sanremo e Ventimiglia”.

“È un piccolo gesto – termina Angela Bobice – ma speriamo che possa riscaldare il cuore di chi si trova in difficoltà in particolare quelle persone che sono sole, anche per rispetto delle norme di sicurezza che vanno seguite da tutti, ma che non devono patire la fame a causa della pandemia”