agenzia torre arma di taggia

Il Rallye Monte-Carlo 2021 è pronto. Un’edizione che si differenzia da quelle precedenti per alcune modifiche sostanziali al percorso. Tutto questo dovuto ai danni che il maltempo ha provocato nella zona delle Alpi Marittime; ed è così che troviamo un percorso rivisitato per l’85%, con diverse new entry ed alcune uscite importanti. Riviera Time seguirà in diretta la manifestazione aggiornando classifiche e risultati. 

Partendo dal quartier generale della gara, possiamo affermare che per il sesto anno consecutivo sarĂ  Gap. Proprio nella cittadina francese, dopo tre giorni di ricognizioni, verrĂ  dato il via alla kermesse con lo shakedown che si effettuerĂ  nella mattinata di giovedì 21 gennaio. Per quanto riguardo proprio quest’ultimo, si continuerĂ  a percorrere lo stesso tratto che lo caratterizza dal 2016. Sempre nella giornata di giovedì, dopo la pedana di partenza che si effettuerĂ  a Gap, gli equipaggi si dirigeranno verso le due asperitĂ  serali, da percorrere in notturna. Stiamo parlando di “Saint-Disdier / Corps” e “Saint-Maurice / Saint-Bonnet”, che riprenderanno alcune zone giĂ  toccate nelle scorse edizioni, quali il Devoluy e la Valgaudemar.

Nella seconda giornata di gara, gli equipaggi si sposteranno in alcuni luoghi simbolo per il Monte. Infatti, verranno affrontate le prove speciali di “Aspremont / La Bâtie-des-Fonts”, “Chalancon / Gumiane” e “Montauban-sur-l’Ouvèze / Villebois-les-Pins”. Specialmente quest’ultima è stata percorsa giĂ  diverse volte ed in piĂą versioni dalla kermesse monegasca.

La terza giornata invece, vedrĂ  l’assenza della prova speciale ormai divenuta famosa tra gli appassionati, quella di St-LĂ©ger-les-MĂ©lèzes – La Bâtie-Neuve. Tuttavia verranno riproposti alcuni tratti delle scorse edizioni, quali “Saint-Apollinaire / Embrun” e “Saint-ClĂ©ment / Freissinières”La giornata si concluderĂ  con “La BrĂ©ole / Selonnet”, prima di far ritorno verso Monaco per l’ultima giornata di gara.

Ultima giornata che invece ahimè subirĂ  le variazioni piĂą importanti. Purtroppo, i danni causati dal maltempo, hanno costretto gli organizzatori a ridisegnare il percorso, escludendo di fatto i mitici passaggi sul “Col de Turini” e “Col de Braus”. Il percorso presenterĂ  infatti al loro posto, due luoghi altrettanto storici per il Monte. â€śPuget-ThĂ©niers / La Penne” e “Briançonnet / Entrevaux” saranno dunque i degni sostituti delle due prove uscenti.

Articolo precedentePallamano, nuove divise per le squadre dell’ABC Bordighera
Articolo successivoViolenta mareggiata si abbatte sulla costa. Danni ad auto ed imbarcazioni, devastati gli stabilimenti balneari